22 Marzo 2024

Amicizie, relazioni e difficoltà

Sei pronta a prenderti un momento insieme?

Prenota ora la tua Discovery Call Gratuita, scopriamo insieme come possiamo lavorare.

Share This Post:

Di recente ho ascoltato un podcast americano in cui uno dei partecipanti spiegava come nella vita si è trovato più volte a cambiare amicizie, perché togliendo i benefici che quelli che si definivano amici ottenevano in realtà non restava un vero sentimento sotto, e quindi nel momento in cui lui diceva “no, non esco stasera” “no non pago io la cena” e metteva i suoi confini.. sparivano.

Il podcast proseguiva parlando di come fare attenzione alle influenze delle persone vicine, che ci condizionano la vita senza accorgercene. Ci torneremo qui, nel “sei la somma delle 5 persone che frequenti di più”.. ma questo intervento mi ha fatto ragionare anche su altre cose.

Ci sono situazioni e persone ancora capaci di farmi male in relazione alle amicizie (forse ci saranno sempre? Chissà).

Mi rendo conto che sto diventando selettiva quando si parla di far entrare qualcuno nella mia vita e soprattutto che non ho più voglia di mettere il cuore per chi non lo mette, se non ha un tornaconto.

Essere Amica di qualcuno per me significa impegnarmi per esserci. E non è sempre facile, ma ci si prova.

Si telefona. Si scrive.
Si fa sempre il pensiero alle occasioni (non per essere materialisti, ma per dire io ti ho pensato, io ci sono e ti voglio nella mia vita).
Si ricordano i momenti o le ricorrenze (anche segnandoli!).
Si ha voglia di stare insieme.
Si rende partecipi.

Si dedica tempo, attenzione e amore alla relazione, a coltivare quella relazione.

Per me è davvero difficile lasciare entrare qualcuno nella mia vita. Fare nuove amicizie (vere, profonde) è complicato. Aprirmi e fidarmi è complicato.

Io so da dove ha origine il tutto, e c’ho lavorato molto, avremo certamente modo di parlarne qui, di quando la mia vita a 14 anni ha subito un trauma difficilissimo nelle amicizie, ma ancora non è facile.

Poi succede che lasci entrare, negli ultimi anni è successo: apri tutte le porte, o almeno tutte quelle per te possibili. E sembra funzionare.

Poi, quando le cose diventano difficili e tu avresti bisogno di supporto, cambia tutto.

E io ci devo anche sbattere la testa contro più volte. Perché sono quella che scrive, che cerca il dialogo e l’apertura. Che ci prova.

E sono anche quella che ci resta male, e che resterà sempre con il dubbio di essere l’unica.

Smetterò di provarci?
No, non credo almeno.
Ma ammetto che in alcuni giorni sono più amareggiata di altri, soprattutto quando sembra necessario dimostrare qualcosa attraverso i canali social apposta per puntare il dito contro.. “tu no”.

Smettere di rincorrere gli altri, aprendomi al nuovo e lasciando andare ciò che, evidentemente, non doveva andare. Questo è ciò che da qualche mese sto facendo, e nel momento in cui ti apri davvero succedono cose belle! Ma si, ammetto che alcune cose ancora mi fanno ‘rosicare’, ed è una sensazione che proprio non mi piace e su cui ancora devo lavorare.

E niente, una settimana emotivamente impegnativa, per fortuna è venerdì.

Altri racconti

Blog

Lasciati ispirare e motivare da altre Storie all’interno del Blog.

Richiedi disponibilità

Compila il form qui sotto per richiedere la disponiblità del percorso Taste the Change.

Voglio dedicare a tutte il giusto tempo e spazio, ma soprattutto l’energia che meritate, per questa ragione riesco ad avviare pochi nuovi percorsi al mese.

Se hai piacere, anticipami nel campo dedicato parte della tua storia, e organizzeremo insieme la prima call gratuita per conoscerci.